Non hai tempo da dedicare all'attività fisica? Abbiamo dei consigli per te!

È ormai ampiamente dimostrato che una regolare attività fisica, anche di moderata intensità, contribuisce a migliorare la salute e la qualità della vita. Ma è ormai anche ampiamente dimostrato che il tempo che abbiamo a disposizione da dedicargli è davvero scarso e in quei rari casi in cui lo troviamo le nostre energie sono prosciugate dalle attività quotidiane che svolgiamo. Figli, partner, lavoro, faccende domestiche ecc. ecc. ecc…

Scopo di questo articolo è dare alcuni consigli su come incrementare l’attività fisica svolta anche per coloro che non hanno tempo da dedicargli.

Ma cosa si intende per attività fisica?

Fare un po' di chiarezza su questo punto è necessario. L‘Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce “attività fisica” qualsiasi “movimento corporeo prodotto dai muscoli scheletrici che richiede un dispendio energetico”.
In questa definizione rientrano quindi, non solo le attività sportive, ma le attività manuali e i normali movimenti della vita quotidiana. Va da se che tale “benefica” attività si può fare in ogni momento della giornata, trasformando le normali operazioni quotidiane in un pretesto per fare un po’ di esercizio.

Inoltre, non esiste un livello di attività fisica che sia valido per ogni persona, anche perché non è semplice misurare la quantità di movimento svolto; ma… Nel 2010 l’OMS ha tentato di dare indicazioni valide per tutti, stabilendo la quantità minima di attività fisica per tre gruppi di età:
a. bambini e ragazzi>> (5 – 17 anni): almeno 60’ al giorno di attività moderata – vigorosa, includendo almeno 3 volte alla settimana esercizi per la forza che possono consistere in giochi di movimento o attività sportive;
b. adulti (18 – 64 anni): almeno 150’ alla settimana di attività moderata o 75’ di attività vigorosa, con esercizi di rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari da svolgere almeno 2 volte alla settimana;
c. anziani (dai 65 anni in poi): le indicazioni sono le stesse degli adulti, con l’avvertenza di svolgere anche attività orientate all’equilibrio.

Sulla base di quanto detto finora ci sono diverse operazioni quotidiane che possiamo svolgere e che rientrano nella definizione di attività fisica vista poco fa.

Andare a lavorare o a scuola a piedi o in bicicletta

Evitare di prendere l’auto per piccoli spostamenti quotidiani porta una grande utilità e beneficio per adulti e bambini. Inoltre se giornaliera è in grado di soddisfare la necessaria “dose” di movimento. Ne guadagnerà sicuramente anche la qualità delle nostre città.

uomo in bici

Parcheggia lontano o scende alla fermata precedente

Se si usano i mezzi pubblici, scendere una fermata prima e finire il tragitto a piedi. Se invece si usa spesso l’auto, scegliere di parcheggiare un po’ più lontano della destinazione finale. La maggior parte dei nostri spostamenti è inferiore ai 2 chilometri, distanza che potrebbe essere coperta in altro modo. Se però proprio non riusciamo a separarci dalle nostre 4 ruote, cerchiamo di lasciarla sempre più lontano dal posto dove siamo diretti. A lungo andare scopriremo che faremo prima a piedi.

Fare le scale e non prendere l’ascensore

All’inizio può apparire una grande fatica, ma in breve diventerà quasi una necessità.

persona sale le scale

 

Portare a spasso il cane, fare giardinaggio o i lavori domestici.

Con questo possiamo dire che siamo a posto tutti quanti, ma non illudiamoci. Perché l’attività fisica abbia un valore per il nostro benessere queste appena descritte devono essere fatte tutti i giorni e magari mettendoci anche un po’ di “verve”. Nel caso dei cani, poi, non dimentichiamoci paletta e sacchetto…

donna insieme a cane

 

Giocare con i bambini possibilmente all’aperto o attraverso attività che richiedono movimento fisico

Giocare fa bene, a tutte le età. Fare i giochi dei bambini è per gli adulti una delle cose più stancanti. Loro riescono a correre e saltare ininterrottamente, mentre noi arranchiamo esausti e con la lingua penzoloni. Ma si tratta di un’attività dall’alta valenza sociale che ha anche l’indubbio pregio di trasmettere allegria. Il benessere è assicurato, anche quello fisico.

Ricorda, la sicurezza è importante!

Innanzitutto ciò deve avvenire nella massima sicurezza possibile quindi, se è molto tempo che non fai movimento, è bene sottoporsi ad una visita medica sportiva e se hai più di 40 anni ad un test sotto sforzo con il cicloergometro.

Prenota con CupSubito la tua visita medico sportiva>>

Una quotidiana attività fisica >>riduce il rischio di ammalarsi di numerose malattie e migliora l’umore. In particolare si riducono i rischi per diabete, ipertensione, malattie cardiache e diversi tumori (p.e.: colon e seno), infarti, osteoporosi, disturbi muscolo-scheletrici, ansia e disturbi legati alla sfera emotiva; previene, inoltre, i comportamenti a rischio, favorisce il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dell’autostima, autonomia e facilità di gestione dell’ansia, riduce il rischio di obesità.

Nel caso in cui non ti avessimo ancora convinto a rimetterti in forma, ti invitiamo a leggere questo articolo! Potrebbe aiutarti a salire l'ultimo scalino mentale che ti frena dall'iniziare.

LEGGI ANCHE: Iniziare a fare attività fisica – Abbiamo dei consigli per te>>

 

Pin It

 

 

   

Back to Top